Play

da | Ago 29, 2020 | Play | 0 commenti

Caparbiamente son sempre stata convinta che il miglior contesto di socializzazione non può fare a meno del gioco. Sì, le attività ludiche per creare sintonia, fare gruppo ampliando le conoscenze e vedere i vantaggi che apportano come il liberarsi dalla sensazione, o peggio, condizione di stallo e soffocamento emotivo, la scarsità di stimoli culturali che troppo spesso la vita di provincia dà. Per rifuggire a tutto ciò basta un “play” che in inglese si traduce con giocare, recitare, ballare, cantare, mettersi all’ascolto. Quale occasione di condivisione più incoraggiante? Ed ecco che ora ti invito a spingere play 😉 Troverai 6 brani di incitamento all’agire piuttosto che subire. “Non è perché le cose sono difficili che non osiamo farle, è perché non osiamo farle che diventano difficili”.

Condividi

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Editoriale

E se parlassimo di sicurezza?

E se parlassimo di sicurezza?

Ci risiamo, abbiamo impiegato questo primo mese del 2022 per comprendere punti di forza e punti di debolezza di questa nostra giovane esperienza. Il risultato ci ha portato ad operare alcune scelte: la più importante è, senza ombra di dubbio, quella di dosare la...