La raccomandata

La Fabiana del presente scrive a quella parte di sé rimasta a Napoli, sua città natale. Racconti, spunti e domande che in apparenza non ricevono riscontro, ma che di fatto delineano ampi spazi di riflessione

Con i pugni chiusi

Sarebbe bello se ognuno di noi, alla nascita, venisse al mondo con una mappa stretta nella manina. La mappa della propria vita, un elenco...

Ecco

Ecco. È il titolo di una canzone di Niccolò Fabi, anzi il titolo della canzone, quella scritta in seguito alla morte prematura della figlia. Si...

Il quaderno a righe

Cara Fabiana, questa mattina ho inaugurato un quaderno nuovo e, nello sfogliarlo, mi è balzato all'occhio il cambiamento subito dalla prima pagina,...

I senza terra

Cara Fabiana, mi hanno chiesto di parlare d'amore e io ho deciso di parlare dell'amore per Napoli. Non il mio, l'amore degli altri. Ci sono stata...

Il disagio

Cara Fabiana, Il 15 agosto metà delle persone nate dalla parte fortunata del pianeta era al ristorante, l'altra metà probabilmente con le chiappe...

Chi ero, chi sono

Cara Fabiana, i muscoli indolenziti delle gambe, mi ricordano che le cose cambiano. Ieri, dopo più di un anno di stop, ho provato a fare un po’ di...

Lo scambio delle parti

Cara Fabiana, oggi voglio sfatare il famoso mito della minoranza. Secondo la leggenda, infatti, quando si è in minoranza, qualsiasi sia il contesto,...

L’ignoranza che uccide

Cara Fabiana, non so tu, ma io mi sento molto amareggiata. Sì. perché se c’è una cosa che non è cambiata dal passaggio da Napoli a Parma è il dover...

Ecco

Ecco. È il titolo di una canzone di Niccolò Fabi, anzi il titolo della canzone, quella scritta in seguito alla morte prematura della figlia. Si...

Il quaderno a righe

Cara Fabiana, questa mattina ho inaugurato un quaderno nuovo e, nello sfogliarlo, mi è balzato all'occhio il cambiamento subito dalla prima pagina,...

I senza terra

Cara Fabiana, mi hanno chiesto di parlare d'amore e io ho deciso di parlare dell'amore per Napoli. Non il mio, l'amore degli altri. Ci sono stata...

Il disagio

Cara Fabiana, Il 15 agosto metà delle persone nate dalla parte fortunata del pianeta era al ristorante, l'altra metà probabilmente con le chiappe...

Chi ero, chi sono

Cara Fabiana, i muscoli indolenziti delle gambe, mi ricordano che le cose cambiano. Ieri, dopo più di un anno di stop, ho provato a fare un po’ di...